Carte revolving

La carta revolving può essere una valida alternativa ad un prestito personale. Nel momento

che iniziamo a versare le rate mensili ,la carta revolving inizia a ricaricarsi in base
all’importo che abbiamo versato,cosi facendo depositiamo  di nuovo una somma di danaro
che si può spendere.
Il vantaggio della carta revolving è che si può acquistare immediatamente un bene senza fare
tutta la prassi delle firme e roba varia.
Con la carta revolving, potremo variare il giorno del pagamento quindi non avremo una data
ben stabilita. Unico vincolo di questa carta di credito è quello di dover rimborsare
mensilmente, una rata minima, che corrisponde generalmente al 5% del debito accumulato
fino a quel momento. Ad esempio abbiamo speso nell’ ultimo mese 1000€, noi pagheremo una
rata di 50€ quasi niente.

Il residuo del debito, non ancora rimborsato, viene calcolato  nel
mese successivo con un aumento rappresentato dagli interessi calcolato su base mensile; nel
caso in cui invece la carta non venisse utilizzata, non verrà applicato nessun aumento.
La carta revolving è personale; quindi ogni pagamento o acquisto, lo dovrà fare solo ed
esclusivamente il titolare della carta.
Una volta accettato di conferire al cliente la carta dall’istituto di credito, la carta revolving
arriverà tramite mezzo posta;prima arriverà il pin, poi in un secondo momento la carta stessa.
Ottimo mezzo di finanziamento per chi vuole un (fondo di emergenza).

Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati