Prestiti rinnovabili

PRESTITI E FINANZIAMENTI RINNOVABILI

Il Decreto Rinnovabili è un supplemento al Decreto Legislativo 28/2009 che determina le modalità di finanziamenti relativi all’uso delle fonti rinnovabili di energia.

Tra le novità interessanti troviamo l’obbligo di applicare pannelli o strumenti alternativi di energia a tutte le nuove costruzioni o a quelle che subiranno grandi interventi di manutenzione.

Interessante è anche la parte in cui si parla dei prestiti che potranno essere richiesti per fonti rinnovabili come i pannelli fotovoltaici. Chi sceglierà di venire incontro alle esigenze ambientali, potrà richiedere dei prestiti agevolati ed accedere ad alcuni incentivi statali.

I prestiti rinnovabili 2012 potranno essere richiesti alle banche che aderiscono a questa proposta statale. Al capitale richiesto sarà applicato un tasso di interessi vantaggioso che si somma al vantaggio di installare un impianto fotovoltaico. Questo, infatti, fornisce energia elettrica gratuita e offre anche l’occasione di guadagnarci sul surplus energetico; molte aziende elettriche comprano l’energia in eccesso prodotta dai privati.

Installare fonti alternativi di energia è un vantaggio ambientale ma anche economico e rientrare delle spese iniziali è abbastanza veloce e lo si fa in pochi anni.

Il Decreto Rinnovabili è aperto sia ai privati ma anche alle aziende che vorranno dotare le proprie infrastrutture di impianti fotovoltaici o simili. Sono considerate fonti rinnovabili di energia quelle provenienti dall’energia eolica, aerotermica, idrotermica, solare, gas residuati etc.

Questo Decreto serve per far raggiungere all’Italia una quota del 17% di energie rinnovabili entro il 2020. Per favorire questo obiettivo anche la parte burocratica sarà semplificata con l’Autorizzazione Unica.

I contributi statali sull’energia alternativa saranno divulgati nei prossimi mesi.

Ti serve un prestito? Richiedi un appuntamento in una filiale Compass!

Conti correnti in evidenza:
Conto corrente Arancio di Ing Direct
Conto corrente My Genius di UniCredit

Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati