Prestiti start-up

 


Banner_Amazon Optical 468x60

Le aziende, soprattutto quando iniziano una nuova attività, necessitano di un capitale sufficiente a coprire le spese iniziali e quelle impreviste.

Un’impresa, infatti, non ha subito successo e avere un capitale da parte, consente di andare avanti fino a quando l’azienda decolla.

Alcune banche offrono una serie di prestiti Start Up, dedicati proprio alle aziende che entrano nel mercato lavorativo.

Unicredit, con il prestito “Start Up” propone un finanziamento fino a 100.000 euro che dovrà essere rimborsato in massimo 7 anni; gli interessi saranno sviluppati sui valori Euribor a 3 mesi e andranno aggiunte le quote dello Spread, ovvero il vero guadagno della banca. Le aziende potranno scegliere una restituzione mensile, trimestrale o semestrale.

L’accesso a questo prestito è riservato ad aziende che non siano nate da più di 21 mesi e che siano regolarmente iscritti alla camera di commercio di competenza; come ogni forma di prestito, anche Unicredit richiede che i titolari non abbiano pendenze giudiziali.

Finonline è una finanziaria che lavora sul web e anch’essa propone un tipo di prestito dedicato.

Per accedere al finanziamento occorre avere una sede operativa, essere iscritti alla camera di commercio da massimo un anno e mezzo e deve dimostrare di avere una quota di capitale pari al 30% del prestito richiesto.

La cifra massima richiedibile è di 50.000 euro, restituibile in massimo 5 anni.

Banca Sella offre un prodotto che può arrivare ad un massimo di 75.000 euro; se si richiede un prestito inferiore ai 25.000, lo si può ottenere anche con forma chirografaria, ovvero con l’apporto della sola firma a garanzia.

Ti serve un prestito? Richiedi un appuntamento in una filiale Compass!

Conti correnti in evidenza:
Conto corrente Arancio di Ing Direct
Conto corrente My Genius di UniCredit

Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati