L’Inpdap e il Piccolo prestito

L’Inpdap,cioè l’Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica,offre ai dipendenti e pensionati pubblici, iscritti alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali, una piccola somma in denaro per  improvvise  necessità.


Banner_Amazon Optical 468x60

I prestiti devono essere rimborsati in 12, 24, 36 rate,queste rate prevedono  una quota di interessi e  una quota di capitale.

I prestiti possono essere annuali,biennali o triennali.

Per i prestiti annuali l’importo del prestito può essere pari ad una mensilità media netta di stipendio o di una pensione da restituire in 12 rate mensili.

Per i prestiti biennali si può chiedere un importo pari a due mensilità medie nette di stipendio o di pensione da restituire in 24 rate mensili.

Per i prestiti triennali si può chiedere un importo pari a tre mensilità medie nette di stipendio o di pensione da restituire in 36 rate mensili.

Il tasso di interesse nominale annuo: 4,25 % e per le spese di amministrazione,lo 0,50%.

Ti serve un prestito? Richiedi un appuntamento in una filiale Compass!

Conti correnti in evidenza:
Conto corrente Arancio di Ing Direct
Conto corrente My Genius di UniCredit

Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati