Interessi sui prestiti obbligazionari

L’interesse sui prestiti obbligazionari, viene corrisposto periodicamente, ed è indicato con il termine di  cedola, perché  per riscuoterlo un tempo, si doveva  staccare un tagliando numerato accanto al certificato dell’obbligazione.


Banner_Amazon Optical 468x60

Le obbligazioni possono essere suddivise  in base alle modalità di pagamento delle cedole, cioè l’interesse pagato dalla stessa obbligazione.

Ci sono gli zero coupon, Zero-Coupon Bonds , che sono le obbligazioni senza cedola, coupon, dette anche BOT (buoni ordinari del Tesoro) e CTZ ( certificati del Tesoro). Queste non liquidano gli interessi periodicamente, ma alla scadenza del titolo, il risparmiatore riavrà il suo capitale più tutti gli interessi maturati;

obbligazioni a tasso fisso, con cedole periodiche, il cui importo da pagare per ogni scadenza è stabilito;

prestiti strutturati, che sono i più rischiosi, la cui produttività dipende da indici quali, l’inflazione o gli indici di borsa.

Per riassumere il prezzo delle obbligazioni è determinato da:

tasso  di interesse di mercato;

cedola,  cioè il tasso d’interesse pagato dall’emittente;

scadenza dell’obbligazione che ne indica la maturità;

rating.

La rischiosità dei titoli a cosa è legata?

All’importo delle cedole rispetto al prezzo delle stesse, che ne implica la sua pericolosità;

Il secondo parametro da considerare  è il rapporto cedole-prezzo, maggiore è il loro rapporto, maggiormente sono rischiosi i titoli. Inoltre se i titoli non sono indicizzati sono maggiormente rischiosi.

ESEMPIO: Se una  banca   esce con un bond ed un utente sottoscrive  100 obbligazioni in collocamento,  al prezzo di 100; dopo il collocamento, il valore dovrebbe scendere perché va  a scontare la commissione che l’emittente  paga ai collocatori (ipotizziamo un 1%)

Ma in sostanza quando il titolo viene  quotato sul mercato,  il prezzo dipenderà da domanda e offerta che i vari operatori fanno.

Ti serve un prestito? Richiedi un appuntamento in una filiale Compass!

Conti correnti in evidenza:
Conto corrente Arancio di Ing Direct
Conto corrente My Genius di UniCredit

Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati