L’Inpdap e il Piccolo prestito

Questa tipologia di finanziamento, si rivolge ai dipendenti e ai pensionati pubblici ,che sono iscritti alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali,che avranno perciò una strada  privilegiata per il credito.


Banner_Amazon Optical 468x60

Si definiscono prestiti  generalizzati,cioè non finalizzati per i quali non occorre giustificare la spesa.

Si dividono in:prestito personale, prestito pluriennale garantito e prestito pluriennale diretto.

Quali documenti occorrono?

Non bisogna produrre la  documentazione di spesa, nè le motivazioni, nè il certificato medico.

Quante rate per orni prestito?

Prestiti annuali :

la richiesta è pari ad una mensilità media netta di stipendio o di pensione,che deve essere corrisposta  in 12 rate mensili

Prestiti biennali:

L’importo sarà pari a due mensilità medie nette di stipendio o di pensione,che devono essere corrisponte in 24 rate mensili

Prestiti triennali:

L‘importo  massimo erogabile per il piccolo prestito triennale è di 8.000,00 euro,e sarà pari a tre mensilità medie nette di stipendio o di pensione,che devono essere corrisposta  in 36 rate mensili.

http://www.inpdap.it/webinternet/credito/prestiti.asp

Ti serve un prestito? Richiedi un appuntamento in una filiale Compass!

Conti correnti in evidenza:
Conto corrente Arancio di Ing Direct
Conto corrente My Genius di UniCredit

Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati