Prestiti: cosa succede se non paghi?

Un tema molto importante per chi chiede un prestito è quello delle conseguenze su una sua eventuale insolvenza; se non si pagano le rate di un prestito personale, le conseguenze possono infatti essere, ovviamente, molto spiacevoli, soprattutto in tempi di crisi economica come questi.

Con la situazione economica mondiale, dobbiamo dire che le finanziarie che erogano prestiti, non sono più così “pazienti” come lo erano qualche anno fa. Infatti 3/4 anni fa dopo 3/4 rate non pagate, la finanziaria iniziava a sollecitare il pagamento dello scaduto. Oggi invece, i tempi si sono accorciati notevolmente. Alcune finanziarie, quelle più aggressive, dopo una rata insoluta, già iniziano a sollecitare il pagamento o in alcuni casi, girano direttamente la pratica a qualche società di recupero crediti.

Le armi in possesso delle società di recupero sono sempre le stesse. All’inizio tentano di conciliare un rientro anche rateizzato dell’importo insoluto, e se il piano di rientro non viene rispettato, in genere rigirano la pratica alla società finanziaria, che a loro volta iniziano con le pratiche legali.

Gli avvocati delle finanziarie, iniziano con dei Ricorsi per decreti Ingiuntivi, intimando il pagamento e poi in casi estremi possono arrivare anche all’atto di precetto seguito da dei pignoramenti mobiliari, cosa alquanto fastidiosa.

Tutto dipende dall’importo del finanziamento. Quindi, come difendersi se si è nella possibilità di non pagare? La migliore soluzione è quella di rivolgersi ad un’associazione dei consumatori, spiegare la propria situazione e soprattutto farsi rifare i conteggi degli interessi applicati, e vedere se rispettano quelli pattuiti in sede di stipula.

Insomma il consiglio è sempre quello di rispettare gli impegni presi, ma se si è nella impossibilità di rispettarli, allora conviene non subire passivamente tutte le eventuali azioni che ne scaturiscono. Infatti molte finanziarie, ma aggiungerei anche Banche, giocano sul fatto che il 99% delle persone in difficoltà, non reagiscono ad eventuali azioni che subiscono, contano e sperano sul senso di impotenza dei clienti morosi.

Ti serve un prestito? Fai un preventivo gratuito con Agos Ducato

Sia i commenti che il pings sono chiusi.

Commenti terminati