Costi per l’estinzione anticipata di un Mutuo fondiario.

L’estinzione anticipata del mutuo, è a volte sottoposta ad una commissione, a favore della banca.

Quest’azione comporta il risparmio degli interessi non ancora maturati.

Si tratta di un’aliquota omnicomprensiva, con carattere di penale che il debitore, che chiede di versare in anticipo il capitale residuo,dovrà corrispondere alla Banca.

Questa penale di estinzione anticipata,è una percentuale stabilita nel contratto di mutuo.

Tutto ciò è garantito dalla normativa Testo Unico Bancario – Art. 40 comma 1- ed è proprio per questo che è presente in tutti i contratti di mutuo.

Alcune banche, cercano di tutelare se stesse,imponendo un limite  di 18 mesi dall’inizio del mutuo,per l’estinzione anticipata.

I mutui stipulati, da persone fisiche, a partire dal 2 febbraio 2007,per l’acquisto o la ristrutturazione di abitazioni,fanno eccezione.

L’ABI-Associazione Bancaria Italiana- e le Associazioni dei consumatori hanno  determinato una quota massima per le penali di estinzione anticipata, totale o parziale, dei mutui stipulati prima del 2 Febbraio 2007 o prima del 3 aprile 2007.

Questi dati sono presenti sul sito http://www.adusbef.it/
La percentuale della penale da versare, viene calcolata sulla parte di capitale che si intende restituire anticipatamente.
Oltre alla penale di estinzione, il creditore è autorizzato a chiedere i costi amministrativi relativi all’estinzione.

Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati