I mutui, maggiori debiti delle famiglie italiane

Mutui immobiliari maggiore cause di debiti per le famiglie italiane

Solitamente la richiesta di un finanziamento a medio e lungo termine, un mutuo immobiliare, rappresenta un punto di partenza per le giovani coppie, che vogliano realizzare il proprio sogno.

Ma questa non è l’unica variante della richiesta di mutui immobiliari. Secondo i dati diffusi da Bankitalia, il 41% dei debiti delle famiglie italiane è dovuto alla titolarità di un mutuo.

La casa, cioè l’investimento immobiliare resta comunque una priorità per le famiglie italiane, che vedono nella richiesta dei mutui per la prima casa, la possibilità di fronteggiare il proprio futuro.

La ricerca di un finanziamento che sia adeguato alle proprie esigenze, spinge i futuri mutuatari, ad analizzare approfonditamente i contratti di mutuo, la loro durata, il numero di rate ed il loro importo mensile.

Secondo il Bollettino Economico di Banca Italia alla fine del 2010, i debiti legati alla richiesta di un mutuo immobiliare, costituisce appunto 41 punti percentuali.

Il tasso di mercato associato ai mutui immobiliari, è il tasso variabile, piuttosto che il tasso fisso. Nei prossimi due anni, si prevede che i tassi di mercato tendano al rialzo, quindi la convenienza legata al tasso variabile, presto cesserà.

L’acquisto della casa, permette di ipotecare l’abitazione stessa, a garanzia del pagamento del mutuo.

La richiesta dei prestiti personali arriva poi al 13,6 % e le ulteriori richieste, per esigenze legate all’acquisto di personal computer, o altre finalità, raggiungono il 20%.

Infine i debiti commerciali, cioè la finalità di richiesta per intraprendere una nuova attività commerciale,  raggiungono il 21%.

 

Ti serve un prestito? Richiedi un appuntamento in una filiale Compass!

Conti correnti in evidenza:
Conto corrente Arancio di Ing Direct
Conto corrente My Genius di UniCredit

Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati