Il 5% delle famiglie non riesce a pagare il mutuo:rischi in caso di inadempienza

Secondo una ricerca della Banca d’Italia su mutui e famiglie quasi il  5% delle famiglie non riesce a pagare il mutuo. In Italia le famiglie con un mutuo risultano essere il 13,1% del totale.


Banner_Amazon Optical 468x60

L’aumento della probabilità che una famiglia smetta di pagare le rate del mutuo spinge le banche italiane ad innalzare il tasso di interesse di 25 punti base cioè dello 0,25%.

Fra i più colpiti  i genitori single con figli, i precari con contratto temporaneo,che costituiscono il 7,9% , le persone a basso reddito e i senza-lavoro.

Un creditore si definisce inadempiente quando non paga una rata del prestito oppure quando paga in ritardo.

Gli istituti di credito erogano il prestito,senza ovviamente preoccuparsi di  inviare comunicazioni al cliente per le scadenze imminenti.Ma che conseguenze comporta il mancato pagamento di un mutuo?

-una prima conseguenza,riguarda l’applicazione di interessi di mora, il cui ammontare in percentuale deve essere indicato nel contratto;

-dopo almeno due rate non saldate,la finanziaria può richiedere al cliente insolvente, l’estinzione immediata del prestito,e applicare sul capitale residuo gli interessi di mora  calcolati ogni giorno.

Il pignoramento è disciplinato dal Codice di Procedura Civile all’art. n. 491 e seguenti, i  beni mobili o immobili del debitore,faranno da garanzia per il creditore fino al saldo dei debiti in sospeso.

Un’altrettanto importante conseguenza del mancato pagamento,è l’iscrizione sui registri ufficiali, come cattivi pagatori, o come protestati,con iscrizione sul Registro Informatico dei Protesti Cambiari.

http://www.bancaditalia.it/pubblicazioni/econo/temidi/td10/td778_10/td_778_10

Ti serve un prestito? Richiedi un appuntamento in una filiale Compass!

Conti correnti in evidenza:
Conto corrente Arancio di Ing Direct
Conto corrente My Genius di UniCredit

Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati