Mutuo casa: 10 regole per scegliere bene

In Italia l’acquisto della casa di proprietà, rappresenta sempre di più il sogno di tutti. Mentre all’estero questa fissazione della casa propria non è così accentuata, in Italia nonostante il periodo di crisi, sempre più italiani hanno il sogno di acquistarne una. Quindi con l’acquisto della casa, la maggioranza delle persone pensa di accendere un mutuo di acquisto. Oramai il mutuo prima casa è diventato un prodotto finanziario di largo utilizzo e soprattutto un prodotto che offre un ventaglio di offerte enorme.


Banner_Amazon Optical 468x60

Infatti qualsiasi persona che vuole accendere un muto acquisto, chiedendo dei preventivi, si ritrova davanti tante offerte molto diverse fra di loro. Il dubbio nasce e ci si chiede? Quale scegliere? Tasso fisso o variabile? Quanto incidono le spese di istruttoria? Devo accendere per forza anche una polizza assicurativa

Di fronte a questi dubbi la Banca D’Italia ha diffuso una guida in dieci punti, dove vengono spiegati cosa considerare e tenere bene a mente per poter stipulare un mutuo adatto alle proprie esigenze : 1) La rata mensile deve essere compatibile con le proprie entrate depurate dalle spese fisse. In genere una qualsiasi Banca stabilisce questo rapporto rata/reddito 1 a 3, ovvero : la rata mensile non può essere superiore a un terzo delle entrate mensili. 2) Il tasso e la durata del mutuo che si andrà a stipulare devono essere le più adatte alle proprie esigenze e alla propria situazione economica. 3) E’ sempre meglio confrontare le varie offerte di mutuo ipotecario su uno dei tanti siti internet presenti online. Questo è un modo che sicuramente aiuta a fare la scelta migliore. 4) Farsi consegnare dalla Banca prescelta i Fogli Informativi e quelli Comparativi e leggerseli attentamente con calma. Se avete il minimo dubbio, chiedete spiegazioni alla vostra Banca. 5) Confrontate bene le diverseproposte di mutuo, tenendo conto soprattutto del TAEG, che rappresenta il costo reale e complessivo del finanziamento immobiliare.

6) Fatevi fare diversi preventivi scritti da diverse banche. Non fermatevi alle prime banche che incontrate. Una volta che avete confrontato diversi mutui online, andate fisicamente a chiedere dei preventivi presso le filiali e confrontatele. 7) Ogni proposta di mutuo che avete fra le mani, deve essere confrontata l’una con le altre, tenendo anche in considerazione le spese accessorie come rogito Notarile, imposta sostitutiva, spese di perizia e assicurazioni. Spesso alcune banche omettono di dichiarare queste fastidiose spese accessorie. 8 ) Verificare i tempi di erogazione del mutuo concesso. Spesso molte banche hanno dei tempi abissali nelle stipule, facendo perdere delle occasioni di acquisto. Quindi fatevi sottoscrivere i tempi di erogazione. 9) Chiedete sempre alla vostra banca che tipo di risparmio si ha a livello fiscale sul piano di ammortamento. 10) Prima di firmare il contratto di mutuo con la vostra banca, fatevi consegnare la copia (la minuta) del contratto e leggete attentamente tutte le varie clausole, facendovi aiutare se possibile, da un tecnico o un avvocato.

Ti serve un prestito? Richiedi un appuntamento in una filiale Compass!

Conti correnti in evidenza:
Conto corrente Arancio di Ing Direct
Conto corrente My Genius di UniCredit

Sia i commenti che il pings sono chiusi.

Commenti terminati