Variazioni tasso BCE 2011

Il 2011 entrerà probabilmente nella storia del Tasso BCE; questa fama è dovuta al suo improvviso rialzo e alle considerazioni che i grandi economisti stanno facendo.


Banner_Amazon Optical 468x60

Alcuni professionisti del settore considerano il rialzo BCE come un freno all’economia; con il rialzo BCE anche i tassi di interesse applicati ai mutui o ai prestiti subiranno delle maggiorazioni.

Quando sale il tasso BCE anche il mercato immobiliare subisce un rallentamento perchè i mutui sono meno convenienti per chi decide di acquistare una casa.

Far salire il tasso BCE in questo momento di fragile economia, potrebbe risultare dannoso; la ripresa è lenta e non soddisfacente ed un aumento BCE scoraggerebbe chi intende investire il proprio denaro in immobili o richiedere dei prestiti per le attività lavorative.

Altri economisti sono favorevoli a questi rialzi perchè stanno considerando il valore che l’Euro ha in questo momento; secondo questi stimati professionisti l’Euro sta raggiungendo il suo massimo valore e questo ne potrebbe determinare un improvviso crollo.

 

La variazione del Tasso BCE alla fine del 2011 dovrebbe arrivare intorno a 1,75%. La Banca Centrale Europea rassicura dicendo che mediamente la rata potrebbe avere un incremento di circa 132 euro in un anno. Non sono rassicuranti i calcoli ipotetici degli interessi passivi che le imprese potrebbero subire nell’arco di un anno.

E’ da considerare anche che il BCE era fermo al 2009, quando il tasso venne abbassato fino all’1%, proprio per consentire una ripresa economica.

 

Ti serve un prestito? Richiedi un appuntamento in una filiale Compass!

Conti correnti in evidenza:
Conto corrente Arancio di Ing Direct
Conto corrente My Genius di UniCredit

Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati