Dichiarazione dei redditi e Irpef

 


Banner_Amazon Optical 468x60

L’IRPEF è la sigla che indica l’imposta sul reddito delle persone fisiche; è una tassa applicata in modo proporzionale al reddito della persona.

Il reddito accumulato durante l’anno, a seconda della quantità, viene inserito in una aliquota che aumenta se il reddito stesso aumenta.

Le aliquote sono applicate esclusivamente al reddito imponibile, ovvero il reddito netto a cui sono state tolte tutte le spese deducibili.

 

Il Testo Unico delle Imposte sui Redditi ha stabilito le seguenti aliquote per il 2011:

–       si applica un’aliquota del 23% se il reddito imponibile non supera i 15.000 euro;

–       sale al 27% per un reddito tra i 15.000 ed i 28.000 euro;

–       il 38% di aliquota per la soglia tra i 28.000 euro ed i 55.000;

–       il 41% se il reddito è tra i 55.000 ed i 75.000

–       se il reddito supera i 75.000 euro si applicherà un’aliquota del 43%

 

L’Irpef è obbligatoria per i redditi dei dipendenti, per i lavoratori autonomi, per le imprese, per i redditi dovuti ad investimenti etc.

Rimangono escluse dal pagamento alcune categorie come le persone che ricevono le pensioni sociali o i redditi derivanti dall’incasso di un TFR.

L’Irpef va pagato ogni anno al momento della dichiarazione dei redditi; per essere seguiti nella compilazione ci si può rivolgere gratuitamente ai centri CAF.

La dichiarazione dei redditi va presenta entro il 30 aprile, ma si può arrivare al 16 luglio, pagando una sanzione pari allo 0,40% oppure al 30 settembre se ci si avvale di un intermediario

 

Ti serve un prestito? Richiedi un appuntamento in una filiale Compass!

Conti correnti in evidenza:
Conto corrente Arancio di Ing Direct
Conto corrente My Genius di UniCredit

Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati